Skip to main content
Notizie UCPI

La Giunta UCPI esprime la propria solidarietà al Corresponsabile dell’Osservatorio Carcere Avv. Riccardo Polidoro

Le Camere Penali dei distretti della Campania hanno di recente proclamato e organizzato lo stato di agitazione dell’Avvocatura penale in difesa dell’istituto dell’appello. Per la nostra civiltà giuridica il secondo grado di giudizio è fondamentale diritto dell’imputato e strumento per ridurre il rischio degli errori giudiziari.

In un giudizio dinanzi alla Corte di Appello di Napoli un difensore aveva rinvenuto, all’interno del fascicolo, una sentenza precompilata ancorché non sottoscritta ed anche per protestare contro l’accaduto era stata indetta una giornata di astensione dalle udienze. Tale grave fatto è stato stigmatizzato dalla Giunta dell’Unione e dal Consiglio delle Camere Penali, che hanno espresso solidarietà ed adesione alla protesta delle Camere Penali territoriali.

Il Consiglio direttivo della Camera Penale di Napoli ha ritenuto di non aderire alla astensione, valutando positivamente una presa di posizione della locale A.N.M. e giudicando come circoscritto quell’episodio. Tale decisione ha suscitato sconcerto nelle altre Camere Penali campane e la polemica ha avuto ampia eco sulla stampa con interventi critici di molte personalità del mondo professionale.

È auspicio della Giunta, che comunque ritiene gravissimo il fatto accaduto alla Corte di Appello di Napoli – sintomo dell’avversione alle forme del contraddittorio che debbono caratterizzare anche il grado di appello di parte della Magistratura italiana – che si apra un ampio confronto tra le Camere Penali dei distretti campani e che intervenga un chiarimento che consenta una ritrovata unità di intenti. Nell’ambito delle prese di posizione contrarie alla scelta del direttivo della Camera Penale di Napoli è intervenuto, tra gli altri, anche l’Avvocato Riccardo Polidoro, iscritto a quella Camera Penale e Corresponsabile dell’Osservatorio Carcere dell’UCPI. Nel suo scritto egli ha espresso la sua contrarietà alla richiamata decisione, spiegandone le ragioni.

L’Avvocato Marco Campora, Presidente della Camera Penale di Napoli, con un intervento pubblicato sulla stampa nazionale, ha inteso rispondere alle critiche dell’Avvocato Polidoro con un durissimo attacco sul piano personale al collega, invitandolo – tra l’altro – a dimettersi da Responsabile dell’Osservatorio Carcere nazionale, non essendo egli in sintonia con il direttivo della propria Camera Penale.

L’Avvocato Polidoro tutelerà come riterrà il suo prestigio e la sua reputazione. Ciò che invece determina l’intervento della Giunta sono le considerazioni del Presidente Campora in ordine alle ragioni che avrebbero portato alla scelta dell’Avvocato Polidoro quale Responsabile dell’Osservatorio Carcere e la richiesta delle sue dimissioni. Proprio nel mese di febbraio 2021 la Giunta nazionale, nel contesto del rinnovo delle cariche di responsabili di tutti gli Osservatori dell’Unione, ha inteso confermare Polidoro alla direzione dell’Osservatorio Carcere per la sua perfetta conoscenza dei temi legati all’esecuzione penale, per l’impegno nella tutela dei diritti dei detenuti, per la considerazione della quale egli gode non solo da parte della Giunta ma nelle Camere Penali territoriali in ragione della sua competenza e del suo essere indiscusso punto di riferimento sui temi legati al carcere

.A Riccardo Polidoro la Giunta intende esprimere la propria solidarietà per l’attacco ricevuto, nella certezza della continuità del suo inesauribile impegno nell’importante ruolo che egli ricopre.

La Giunta

Roma, 1 luglio 2021

Camera Penale di Firenze

Camera Penale di Firenze

La Camera Penale di Firenze è la libera associazione dei penalisti fiorentini ed aderisce all'Unione delle Camere Penali Italiane. https://www.camerapenalefirenze.it/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.