La crescente intraprendenza interpretativa della giurisprudenza penale

Unione delle Camere Penali Italiane - Centro Studi "Aldo Marongiu"
Camera Penale di Firenze - Scuola di formazione
Venerdì 16 settembre 2016, ore 9 - Auditorium Al Duomo

La Scuola della Camera penale di Firenze ed il Centro Studi 'Aldo Marongiu' dell'Unione delle Camere penali, in collaborazione con la Fondazione per la Formazione Forense di Firenze, hanno organizzato un nuovo ed importante convegno nazionale. Il convegno richiama l'attenzione su un tema centrale dell'esperienza giuridica, quello del rapporto tra giudice e legge, segnatamente nel campo del diritto penale. Le questioni che saranno affrontate interessano tanto il piano della teoria, quanto quello della pratica del diritto, ma non si esauriscono a livello dell'ermeneutica, che costituisce nondimeno il punto di partenza della riflessione. Dietro ai limiti dell'interpretazione, oggi spesso e abbondantemente superati dall'intraprendenza della giurisprudenza, si agitano problemi istituzionali, quali la separazione dei poteri e i meccanismi di reclutamento della magistratura penale. Il convegno si articola in quattro moduli tematici, concernenti: la testualità del diritto; la dialettica tra legalità sostanziale e legalità formale sotto il profilo della prevedibilità del diritto; la distinzione tra posizione e interpretazione della norma; le nuove possibili frontiere dell'ordinamento giudiziario. Cliccando sul link che segue si può scaricare il programma dell'evento.